Il Brainstorming

Il Brainstorming

0 comments
|

Brainstorming NoStopEvolutionIl brainstorming è una tecnica di gruppo usata per far emergere idee volte alla risoluzione di un problema.
E’ forse la più conosciuta tra le tecniche di creatività, ideata nel 1939 da Alex Osborn, fondatore della BBDO, un’agenzia di pubblicità nata alla fine degli anni ’20.

Amato e odiato, questo tool supera la prova degli anni e viene utilizzato in ogni campo da molto tempo.
Quando applicato correttamente, resta lo strumento base che più di tutti ci permette di generare idee.
Perché il brainstorming possa definirsi tale e produrre i risultati promessi, occorre rispettare le regole del pensiero divergente, su cui si fonda l’efficacia del tool.

REGOLE DEL PENSIERO DIVERGENTE

1. Sospendere il giudizio
Usare il giudizio in modo preventivo “blocca” il pensiero creativo. Non c’è un’opzione buona e una cattiva. Tutto viene preso in considerazione in questa fase. Solo quando il giudizio viene sospeso si possono generare più opzioni.

2. Cercare la “quantità”
L’obiettivo è di produrre un numero molto alto di idee tra cui spaziare.
È facile fermarsi dopo le prime opzioni trovate, specialmente se alcune cose che sono emerse sembrano già utili. E’ invece essenziale continuare perché le prime cose scritte sono di solito le più ovvie, quelle più familiari. Bisogna andare oltre l’ovvio e spingersi alla ricerca del maggior numero di pensieri e di idee possibili.

3. Cercare la novità (idee pazze e inusuali)
Durante una sessione di brainstorming bisogna lasciare la mente libera, giocando con le idee in modo da permettere ai pensieri “folli” e inusuali di trovare spazio e offrire il loro contributo.
È difficile generare nuove opportunità da vecchi pensieri, idee e nozioni. Osare rende invece possibile trovare nuove connessioni.

4. Combina le idee
Lasciarsi ispirare da ciò che emerge: creare connessioni con le opzioni generate precedentemente per produrne di nuove. Nelle nostre sessioni è consentito “copiare”, purché serva a produrre nuove idee. Considerare tutte le possibili combinazioni ed elaborare sui pensieri altrui.

Il brainstorming deve svilupparsi in un tempo limitato e partire da un argomento già definito. Anche il luogo dove si svolge ha la sua importanza: luminoso, tranquillo e confortevole, al riparo da intrusioni e interventi esterni, con postazioni comode, e provvisto di ogni comfort.
Nelle nostre sessioni usiamo una variante del classico brainstorming, il post-it brainstorming. In questo caso, ovviamente, un altro ingrediente che non può mancare in abbondanza sono i post it, oltre che carta e pennarelli sottili per scrivere.