Creatività e innovazione nei posti di lavoro. Intervista a Luciano Boccucci. Eta Beta, Radio 1

Intervista Rai Eta Beta

Creatività e innovazione nei posti di lavoro. Intervista a Luciano Boccucci. Eta Beta, Radio 1

febbraio 10, 2016
|
0 comments
|

 
Come si fa a essere innovativi sul proprio posto di lavoro? Cosa significa introdurre la creatività in un posto di lavoro dove normalmente le cose si fanno da sempre in un certo modo? Così Massimo Cerofolini ha aperto – nella puntata di EtaBeta del 3 febbraio u.s – l’intervista a Luciano Boccucci, Founder e CEO di NoStopEvolution, e Presidente eletto della International Coach Federation.

“In realtà oggi, sia che uno lavori in un’azienda piccola o in un grande multinazionale. il tema di dover cambiare approccio al modo in cui ci confrontiamo con la realtà del lavoro è quotidiano. Allora, la domanda che in molti si pongono è questa: chi è creativo? La creatività è qualcosa che appartiene a tutti, e tutti sono creativi a proprio modo. L’aspetto chiave è come possiamo allenarla e svilupparla.”

Creatività e innovazione nei posti di lavoro

“Quello che può essere fatto con un po’ di buon senso è partire dai bambini riconoscendo le attitudini e le diverse intelligenze. Al mondo del lavoro però arriviamo ‘bloccati’, pieni di regole necessarie ma al pari dello spirito creativo. Allora se è vero che in questo momento tutto cambia così velocemente, al di là delle competenze, è necessario oggi sviluppare un nuova capacità di imprenditorialità, vale a dire sviluppare nelle persone la responsabilità di contribuire ai risultati da raggiungere e agli ostacoli da risolvere, non solo comprendendo cosa posso fare io.”

“Dobbiamo uscire dalla nostra zona di comfort, sperimentare, sfidare le abitudini quotidiane e nel nostro posto di lavoro, non per il gusto di fare qualcosa di diverso ma per offrire a noi stessi più opportunità di riflessione.”

“In questa prospettiva il coaching, a cui molte aziende ricorrono sempre più, aiuta le persone – che vogliono darsi e raggiungere degli obiettivi – ad allenarsi: sia attraverso un team coaching sia con un coach individuale, il coaching rappresenta un’opportunità di generare dei risultati diversi. Molte volte riscontriamo problemi di fiducia, resistenze, mancato coinvolgimento. Con il nostro lavoro possiamo allenare a superare queste rigidità, aiutare ad allargare le prospettive e a guardare la realtà in modo diverso.”