Case History: Evoluzione Organizzativa

Per noi il valore della riservatezza è importante per tanto abbiamo deciso di non pubblicare i nomi dei nostri clienti…

TV-NETWORK

BISOGNO: Come allineare l’organizzazione alle nuove strategie aziendali ? Come far condurre ai Manager un processo di forte cambiamento?
NSE  ha collaborato con  un Network televisivo per progetti legati alla fase di Start up, un momento molto delicato per le organizzazioni, perché le scelte determinanti in termini di espansione rischiano di trascurare le esigenze delle risorse rendendo incerta la loro identità professionale, vanificando il tentativo di allineare l’organizzazione alle nuove strategie. Invece, un processo di forte cambiamento richiede Manager capaci di affrontare le sfide rafforzando le proprie potenzialità, consapevoli delle proprie debolezze e di come arginarle.

RISPOSTA NSE: Il mondo televisivo negli ultimi anni è cambiato drasticamente con un aumento esponenziale dei canali, della tipologia delle offerte, e la necessità di diversificare è impellente. Abbiamo lavorato creativamente con il nostro Cliente per ottenere un allineamento strategico fra i diversi dipartimenti e per fare chiarezza sulle priorità aziendali, interiorizzandole. Ci siamo occupati di ricercare gli insight su cui l’azienda poteva costruire il suo valore e sviluppare le core competences. Inoltre, ci siamo concentrati sulle singole risorse manageriali, per sviluppare le loro capacità di innovazione creativa con attività tailor made, affiancando altresì un percorso di Impact Coaching, si sono poi messe alla prova le nuove skills, sottoponendo loro processi che andavano semplificati e riadattati nell’ottica del rinnovamento creativo.

PHARMACEUTICALS

BISOGNO: Come trasferire il know-how da un’azienda acquisita all’acquirente
NSE è intervenuta nel lungo e difficile processo di integrazione e di trasferimento di know-how da parte di un’azienda europea acquisita da una multinazionale americana.

RISPOSTA NSE: abbiamo creato un Team  multifunzionale e multi-country  per gestire la chiusura di uno stabilimento di produzione in Danimarca e il trasferimento delle produzioni Danesi in uno stabilimento Italiano e in un altro Rumeno. Era fondamentale trasferire le conoscenze tecnologiche e di mercato dall’azienda acquisita a quella acquirente.
Abbiamo aiutato i nostri clienti a gestire il Team in un ambiente molto complesso, ambiguo, incerto e in continuo mutamento, dove era indispensabile ingaggiare le persone chiave dell’azienda Danese, che si sarebbero dovute far carico del trasferimento di tutto il know-how dell’azienda acquisita.

LARGE-SCALE RETAIL TRADE

THE NEED: how to build a sales team that reflects the core values of the brand and it’s capability of taking creative business decisions ?
Companies that we’ve created projects for which own numerous points of sale nationwide with the same logo often concentrate on business concepts that are linked to single locations, out of respect for the core values of the brand . Managing one of these locations requires evaluating what’s happening in the zone of reference on a day-to-day basis, fulfil the needs, both emotional and practical, of customers, and having a sixth sense to pick up on or predict trends.

THE NSE ANSWER:  Over the course of a well-articulated project, NSE developed different activities to reach two goals: having cohesive and compact teams across the different stores, and exploring the business concept in all of its different facets, with respect to the company values. Because doing business means being innovative before the others, sustaining and nourishing this approach daily by being fully aware of behavioral choices made. The result? Store managers, innovators in their attitudes and in their modes of operation, are Creative Leaders, businesspeople who reflect the values of the brand.

CONSULTING

BISOGNO: Come costruire una nuova immagine dell’azienda da trasferire ai Clienti?
Lavorando per risolvere le difficoltà di una società con una forte awareness in un solo settore, che non rispecchiava il suo nucleo poiché parziale, e limitava le sue possibilità di business e di crescita, abbiamo impostato un progetto con gli Executive Managers.

RISPOSTA NSE: Siamo riusciti a generare una Vision e una Mission che dagli Executives è stata poi naturalmente trasmessa a tutti i dipartimenti e a tutte le risorse potenziali. Abbiamo gestito il processo grazie al quale la prospettiva dei Managers si è ampliata, si è arricchita di tutti gli elementi core dell’azienda originariamente inespressi, interiorizzandoli e ritrasmettendoli in modo naturale al cliente finale.

CONSUMER GOODS

BISOGNO:  come rendere la creatività legata all’inventiva del singolo un processo continuo e strutturato accessibile a tutti?
I beni di consumo si rinnovano continuamente, nascono sempre nuovi bisogni e nuovi prodotti. Il compito del marketing è generare un bisogno e/o la sua consapevolezza, quindi offrire una soluzione adeguata. Conoscere gli insight per poi fornire la risposta migliore in termini di prodotto o di servizio.
Tutte le aziende che si muovo in questo ambito vivono in un clima di creatività, che diventa il loro conventional thinking, legato più all’inventiva del singolo e alla sua ispirazione che ad un processo continuo e strutturato.

RISPOSTA NSE: NSE è intervenuta proprio con lo scopo di rendere la creatività accessibile a tutti, fornendo gli strumenti consoni per nutrirla e svilupparla. Così la richiesta quotidiana di fast innovation è supportata giornalmente dal gruppo con un modus operandi frutto di un processo strutturato; si assiste a un flusso creativo generato dal team, sostenuto dalla cultura dell’azienda innovata.

FINANCIAL - Caso 1

BISOGNO: come generare una cultura permanente dell’Innovazione?
Il settore finanziario è notoriamente alla ricerca di nuovi prodotti e nuove soluzioni soprattutto per emergere in un mercato che attraversa un periodo critico.

RISPOSTA NSE: La nostra missione consisteva nel creare una Academy interna che generasse una cultura permanente dell’innovazione,per la definizione di nuovi prodotti e per il rinnovamento di quelli esistenti, e che sviluppasse progetti per l’acquisizione di nuovi target. Questo ha permesso lo sviluppo concreto di idee, dalla loro presentazione al board fino all’approvazione e alla realizzazione dei progetti nella loro completezza. Cambiare mentalità, cambiare prospettiva, captare gli stimoli, sono tutte abilità che vanno acquisite e coltivate con un progetto strutturato e consolidato di Leadership creativa.
Abbiamo inoltre sostenuto un cambiamento organizzativo in cui andava rivista e rimodellata la figura del Direttore di filiale, che si trovava all’improvviso inserita in una nuova realtà che richiedeva competenze e comportamenti nuovi, diversi. La Leadership creativa è l’arma per raggiungere questo genere di flessibilità in azienda, un tipo di leadership che innova e si consolida in modo sostenibile.

FINANCIAL - Caso 2

BISOGNO: come valorizzare le attitudini creative dei Manager?
Nel corso del processo di acquisizione e fusione, un’azienda ci ha ingaggiato con l’obiettivo di valorizzare le attitudini di stile innovativo dei singoli Manager.

RISPOSTA NSE: Esplorando le preferenze di pensiero creativo ed esaltando ogni singola risorsa abbiamo dato valore aggiunto e, in un processo integrato di Diversity Management, abbiamo nutrito il cambiamento con i singoli contributi e le esperienze acquisite nel superamento delle sfide. L’evoluzione del Leader innovativo promuove l’innovazione sostenibile ed il risultato concreto.

HEALTHCARE – Caso 1

BISOGNO: come rivoluzionare l’approccio al business cambiando l’organizzazione?
 Siamo altresì intervenuti nella realizzazione di una scelta decisiva, quella di cambiare completamente la struttura di un’azienda troppo parcellizzata per ottenere un assetto più agile che potesse sfruttare, ad esempio, share services anziché replicarli.

RISPOSTA NSE: In questo processo a 360° abbiamo indagato l’opportunità di crescita e supportato la realizzazione di una nuova struttura che implicava un cambiamento per tutti i dipendenti, rivoluzionando l’approccio al business, i processi interni e di rapporto con l’esterno, cioè i KOL ed i clienti.

HEALTHCARE – Caso 2

BISOGNO: come creare sinergia creativa fra i diversi reparti?

RISPOSTA NSE: Nel caso di una multinazionale che cercava di allineare le trattative commerciali mantenendo parametri di riferimento simili fra le diverse countries, è stato vincente sviluppare un progetto che coinvolgeva in prima battuta tutti i dirigenti delle consociate. Nelle fasi successive abbiamo individuato nuovi stakeholders che hanno permesso di ottenere per la prima volta una sinergia fra i dipartimenti di marketing e vendite.